Una breve, ma preziosa, presentazione del Decameron di G. Boccaccio

Giovanni Boccaccio (Certaldo o Firenze, giugno/luglio 1313Certaldo, 21 dicembre 1375) è stato uno scrittore e poeta italiano.[1] Boccaccio è stato uno fra i maggiori narratori italiani e europei del XIV secolo: con il suo Decameron, che venne subito tradotto in molte lingue, diviene infatti conosciuto ed apprezzato a livello europeo, tanto da influire, per esempio, anche nella letteratura inglese, con Geoffrey Chaucer. Da alcuni studiosi[2] (tra i quali Vittore Branca) è considerato il maggiore narratore europeo e ha avuto un ruolo egemone nel panorama letterario del XIV secolo.

La maturità: il Decameron (1348 – 1351 o 1353)

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Decameron.

Il capolavoro di Boccaccio è il Decameron, il cui titolo fu ricalcato dal trattato Hexameron di sant’Ambrogio. Il libro narra di un gruppo di giovani (sette ragazze e tre ragazzi) che, durante l’epidemia di peste del 1348, si rifugiano sulle colline presso Firenze. Per due settimane, l’«onesta brigata» si intrattiene serenamente con passatempi vari, e in particolare raccontando a turno le novelle. Poiché il venerdì e il sabato non si narrano novelle, queste, disposte in un periodo di dieci giorni come indica in greco il titolo dell’opera (Ta tòn deca emeròn biblìa, ossia I libri (Ta biblìa) delle (tòn) dieci (deka) giornate (emeròn). Quindi il libro è composto da cento novelle.

I nomi dei dieci giovani protagonisti sono: Fiammetta, Filomena, Emilia, Elissa, Lauretta, Neìfile, Pampìnea, Dioneo, Filòstrato e Pànfilo. Ogni giornata ha un re o una regina che stabilisce il tema delle novelle; due giornate però, la prima e la nona, sono a tema libero. L’ordine col quale vengono decantate le novelle durante l’arco della giornata da ciascun giovane è prettamente casuale, ad eccezione di Dioneo (il cui nome deriva da Dione, madre della dea Venere), che solitamente narra per ultimo e non necessariamente sul tema scelto dal re o dalla regina della giornata, risultando così essere una delle eccezioni che Boccaccio inserisce nel suo progetto così preciso e ordinato.

L’opera presenta invece una grande varietà di temi, di ambienti, di personaggi e di toni; si possono individuare come centrali i temi della fortuna, dell’ingegno, della cortesia, dell’amore. Le novelle sono inserite, come si è detto, in una “cornice” narrativa, di cui costituiscono passi importanti il Proemio e l’Introduzione alla prima giornata, con il racconto della peste, e la Conclusione che offre la risposta dell’autore alle numerose critiche che già circolavano sulla sua opera. La sua originalità ha però avuto seguaci nella storia della letteratura, anche europea.

Riguardo alle sue censure, nonostante fosse stato considerato un testo proibito (ciò fin dal 1559), con l’introduzione della stampa il capolavoro del Boccaccio divenne uno dei testi più stampati; intorno al Cinquecento il cardinale Pietro Bembo lo definì il modello perfetto per la prosa volgare.

Dal punto di vista stilistico, presenta un eccellente gioco di simmetrie nel quale rientrano per analogia alcune delle tematiche predilette dal Boccaccio, come per esempio l’amore, la beffa, la fortuna, le peripezie… In particolare già nelle stesse novelle narrate si possono comprendere alcune concezioni dello stesso autore, ma contemporaneamente anche le relazioni tra gli stessi membri della brigata, spesso segnati da interessi amorosi o rivalità. Inoltre le novelle non vengono narrate durante il venerdì e il sabato, mentre nelle altre giornate un re o una regina scelgono il tema sul quale sviluppare delle storie. Come eccezione programmata a tale schema, compare la figura del giovane Dioneo, il quale non è vincolato dal tema proposto per ogni giornata. Infatti l’autore riflette il proprio io, sia su di lui, che su Panfilo e Filostrato (gli altri due ragazzi). I nomi scelti per i ragazzi non risultano nuovi, in quanto compaiono già nelle opere precedenti del Boccaccio.

(continua su Wikipedia)

Annunci

9 Responses to “Una breve, ma preziosa, presentazione del Decameron di G. Boccaccio”


  1. 1 Vasile & Sinan 10 febbraio 2010 alle 11:52 am

    ciao siamo qui per leggere il sito ….xD

    questo istituto ci piace da morire…xD….

  2. 2 Vasile & Sinan 10 febbraio 2010 alle 11:53 am

    ciao

  3. 3 Valentina97 12 febbraio 2010 alle 4:25 pm

    E’ molto divertente!
    Vi cnsiglio di leggerlo!

  4. 4 davide pellegrini 17 febbraio 2010 alle 8:37 am

    voglio lavorare su dante sulla divina commedia

  5. 5 Davide & Enea 18 febbraio 2010 alle 9:32 am

    questo sito è molto interessante perchè ci aiuta a conoscere cose nuove…tanti saluti e speriamo che questo sito migliori sempre di più =)

  6. 6 filo e faby 18 febbraio 2010 alle 9:36 am

    questa piattaforma è molto interessante per scoprire molti argomenti letterari.
    io e fabio abbiamo letto Petrarca ed è molto interessante.
    Vi consigliamo questo sito !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. 7 Arianna e Francesca3B 18 febbraio 2010 alle 9:38 am

    Salve professor De Conca questa piattaforma è molto interessante ma noi vorremo saperne un pò di più sulla vita e le opere di Manzoni grazie.

  8. 8 gege ati sara 18 febbraio 2010 alle 9:43 am

    siamo gege ati sara.credo che le sue opere siano uno spreco di tempo e che abbia buttato via la sua vita…ciauuuuuuu proffffff….

  9. 9 gege ati sara 18 febbraio 2010 alle 9:50 am

    ciaooooooo piaciuta la battuta? crediamo che boccaccio e un grandeeee… le sue opere fanno sorridere !oks


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




febbraio: 2010
L M M G V S D
« Gen   Mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Inserisci il tuo email e riceverai gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 3 follower

Area sondaggi

statistiche

  • 222,325 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: