Giovanni Verga, vita e opere

Giovanni Verga nacque il 2 settembre 1840: fu registrato all’anagrafe di Catania, anche se alcuni sostengono che sia nato in contrada Tièpidi, nel territorio di Vizzini, dove la famiglia si trovava per evitare l’epidemia di colera che affliggeva Catania. In tale contrada la famiglia Verga possedeva una tenuta di villeggiatura. Il padre, Giovanni Battista Catalano, era di Vizzini, dove la famiglia Verga aveva delle proprietà, e discendeva dal ramo cadetto di una famiglia alla quale appartenevano i baroni di Fontanabianca; la madre si chiamava Caterina Di Mauro e apparteneva ad una famiglia borghese di Catania. Il nonno di Giovanni, come testimonia il De Roberto[2] in un articolo raccolto, insieme a molti altri, in un volume a cura di Carmelo Musumarra, era stato carbonaro e, nel 1812, eletto deputato per Vizzini al primo parlamento siciliano. [3]

(continua da Wikipedia)

Opere

Romanzi

Novelle

  • Nedda, Brigola, Milano, (1874)
  • Primavera e altri racconti, Brigola, Milano (1876); terza ristampa, presso Treves, Milano, 1877 con il titolo di Novelle
  • Vita dei campi, Treves, Milano, (1880)
  • Pane nero, Giannotta, Catania, (1882)
  • Novelle rusticane, Treves, Milano, (1883)
  • Per le vie, Treves, Milano, (1883)
  • Drammi intimi, Sommaruga, Roma, (1884)
  • Vagabondaggio, Barbera, Firenze, (1887)
  • I ricordi del capitano d’Arce, Treves, Milano, (1891)
  • Don Candeloro e C., Treves, Milano, (1894)
  • Una capanna e il tuo cuore, “Illustrazione italiana”, (12 febbraio 1922); postuma

Trasposizioni teatrali

Versioni cinematografiche

Video riassuntivo di ROSSO MALPELO


[nota]
Il testo di molte opere di Verga è disponibile su Wikisource

______

APPROFONDIMENTI

Il Verismo nasce sotto la diretta influenza del clima del positivismo, quell’assoluta fiducia nella scienza, nel metodo sperimentale e negli strumenti infallibili della ricerca che si sviluppa e prospera dal 1830 fino alla fine del XIX secolo. Inoltre, il Verismo si ispira in maniera evidente al Naturalismo, un movimento letterario diffuso in Francia a metà ottocento.

Si sviluppa a Milano, la città dalla vita culturale più feconda, in cui si raccolgono intellettuali di regioni diverse; le opere veriste però rappresentano soprattutto le realtà sociali dell’Italia centrale, meridionale e insulare. Così la Sicilia è descritta nelle opere di Giovanni Verga, di Luigi Capuana e di Federico de Roberto; Napoli in quelle di Matilde Serao e di Salvatore di Giacomo; la Sardegna nelle opere di Grazia Deledda; Roma nelle poesie di Cesare Pascarella; la Toscana nelle novelle di Renato Fucini.

Il primo autore italiano a teorizzare il verismo fu Luigi Capuana, il quale teorizzò la “poesia del vero”; in seguito tuttavia Verga, che dapprima era collocabile nella corrente letteraria tardoromantica (era stato soprannominato il poeta delle duchesse e aveva un successo notevole) intraprese la strada del verismo con la raccolta di novelle Vita dei campi e infine col primo romanzo del Ciclo dei Vinti, I Malavoglia, nel 1881. In Verga e nei veristi, a differenza del naturalismo, convive comunque il desiderio di far capire al lettore il proprio punto di vista sulla vicenda, pur non svelando opinioni personali nella scrittura.

(continua su Wikipedia)

BREVE STORIA DELLA NOVELLA

5 Responses to “Giovanni Verga, vita e opere”


  1. 1 da mattia e infa 18 febbraio 2010 alle 9:40 am

    ciao questo sito e moto corto

  2. 2 Fra & Linda 18 febbraio 2010 alle 9:43 am

    Povero Rosso Malpelo.
    Che brutta vita che ha passsato…tutto solo e senza affetto.
    L’unica persona che gli voleva bene era suo padre che purtroppo è morto:(

    P.s:Ranocchio assomiglia a Jacopo di 2A

  3. 3 Giulia e Silvia 18 febbraio 2010 alle 9:44 am

    Buongiorno prof!!!!!! =)questo sito è moto bello…

  4. 4 Massimiliano De Conca 18 febbraio 2010 alle 9:45 am

    ciao complimenti per il sito……giuseppe verga lo conosco …..

  5. 5 Massimiliano De Conca 18 febbraio 2010 alle 9:51 am

    volevo dire che la 3b è una classe bellissima siete i migliori ciao by massi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




febbraio: 2010
L M M G V S D
« Gen   Mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Inserisci il tuo email e riceverai gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 3 follower

Area sondaggi

statistiche

  • 200,343 visite

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: