Eugenio Montale: la Vita e Altro

Eugenio Montale nasce a Genova,in Corso Dogali, il 12 ottobre 1896,in una famiglia di commercianti. Amante degli studi classici, per motivi di salute nel 1915, venne iscritto all’istituto tecnico commerciale, dove si diplomò in ragioneria. Il giovane Montale ha tutto l’agio di coltivare i propri interessi prevalentemente letterari, assistendo alle lezioni private di filosofia della sorella Marianna. La sua formazione è dunque quella tipica autodidatta, cioè che scopre interessi e vocazione attraverso un percorso libero da condizionamenti che non siano quelli della sua stessa volontà e dei limiti personali. La sua bravura gli farà ricevere nel 1942 una dedica da Tommaso Landolfi, fondatore con altri della rivista Letteratura su cui pubblicherà alcune poesie lo stesso Montale.

Le ultime raccolte di versi testimoniano in modo definitivo il distacco del poeta – ironico e mai amaro – dalla Vita con la maiuscola: «pensai presto, e ancora penso, che l’arte sia la forma di vita di chi veramente non vive: un compenso o un surrogato>. Tutto ciò che era stato scritto con vena ribelle nel brulicante mondo poetico italiano tra le due guerre, in lui diventa poesia vera ed alta. E paradossalmente, il poeta più trasognato e “dimesso” del novecento italiano, è anche stato il più carico di riconoscimenti ufficiali.

Morì a Milano il 12 settembre 1981.

Le opere…

Tra le sue opere più importanti ricordiamo:

– 1925: Ossi si Seppia: Montale attinge l’impossibilità di dare una risposta all’esistenza, egli afferma che è possibile dire solo “ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”, sottolineando la negatività della condizione esistenziale.

– 1939: Le Occasioni: la poesia è fatta di simbolo di analogia, di enunciazioni lontane dall’abbandono dei poeti ottocenteschi. Il mondo poetico di Montale appare desolato, oscuro, dolente, privo di speranza; infatti, tutto ciò che circonda il poeta è guardato con pietà e con misurata compassione

– 1966: Xenia: è una raccolta di poesie dedicate alla propria moglie defunta, Drusilla Tanzi, amorevolmente soprannominata “Mosca” per le spesse lenti degli occhiali da vista.

-1971: Stesura: Le poesie di Xenia furono pubblicate insieme alla raccolta Satura, con il titolo complessivo Satura Montale ha sciolto il gran gelo speculativo e riepilogativo della Bufera e ha ritrovato, semmai, la varietà e la frondosità, la molteplicità timbrica, lo scatto dell’impennata lirica.

Poetica e Pensiero…

Consapevole che la conoscenza umana non può raggiungere l’assoluto, Montale scrive poesia perché questa possa essere una sorta di strumento/testimonianza d’indagine della condizione esistenziale dell’uomo novecentesco. A differenza delle allusioni ungarettiane, Montale fa un ampio uso di idee, di emozioni e di sensazioni più indefinite. Montale cerca una soluzione simbolica in cui la realtà dell’esperienza diventa una testimonianza di vita. È la negatività esistenziale vissuta dall’uomo novecentesco dilaniato dal divenire storico. Il poeta, però, vede in alcune immagini una sorta di speranza contro questa situazione di “male di vivere”. La poesia di Montale assume dunque il valore di testimonianza e un preciso significato morale: Montale esalta lo stoicismo etico di chi compie in qualsiasi situazione storica e politica il proprio dovere.

Alcuni caratteri fondamentali del linguaggio poetico montaliano sono i simboli: nella poesia di Montale compaiono oggetti che tornano e rimbalzano da un testo all’altro e assumono il valore di simboli della condizione umana, segnata, secondo Montale, dal malessere esistenziale, e dall’attesa di un avvenimento, un miracolo, che riscatti questa condizione rivelando il senso e il significato della vita.

[Martina DL e Davide, 3A]

Annunci

0 Responses to “Eugenio Montale: la Vita e Altro”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




marzo: 2010
L M M G V S D
« Feb   Apr »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Inserisci il tuo email e riceverai gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 2 follower

Area sondaggi

statistiche

  • 226,080 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: