Archive for the 'storia' Category

Alessandro Manzoni: 5 maggio

Il cinque maggio è un’ode scritta da Alesandro Manzoni nel 1821, in occasione della morte di Napoleone Bonaparte in esilio sull’isola di Sant’ Elena.

Nell’opera, scritta di getto in tre giorni dopo aver appreso dalla «Gazzetta di Milano» del 16 Luglio 1821 le circostanze della morte di Napoleone, lo scrittore mette in risalto le battaglie e le imprese dell’ex imperatore nonché la fragilità umana e la misericordia di Dio.

Continua a leggere ‘Alessandro Manzoni: 5 maggio’

Annunci

Napoleone Bonaparte

Federica e Chiara, 3C

Arcipelago Juan Fernandez: fra storia, letteratura e fantasia

[Maria, Greta ed Anna, 3C]

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale (per i contemporanei la Grande Guerra) fu il conflitto cominciato il 28 luglio 1914 con la dichiarazione di guerra dell’Austria alla Serbia a seguito dell’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono d’Austria, compiuto a Sarajevo (Bosnia Erzegovina) il 28 giugno 1914. L’attentatore fu il patriota serbo-bosniaco Gavrilo Princip. Il conflitto si concluse oltre quattro anni dopo, l’11 novembre 1918, con la resa della Germania.

Continua a leggere ‘La prima guerra mondiale’

Prima guerra mondiale: le trincee

L’aspetto più terribile e sanguinoso   della Prima Guerra Mondiale fu rappresentato dalla guerra di trincea. Durante la Grande Guerra infatti migliaia di uomini persero la vita per conquistare e difendere pochi metri, al freddo, alle intemperie, morendo colpiti delle malattie e dei cecchini.

Continua a leggere ‘Prima guerra mondiale: le trincee’

La rivoluzione russa

La rivoluzione russa è stata un evento che ha influenzato la storia mondiale di tutto il XX secolo. Agli inizi del 1917 la Russia combatteva nella prima guerra mondiale nella triplice intesa ed era stremata. Nelle città mancavano cibo e combustibile e l’inquietudine dei contadini aumentava a causa dei recluti per la guerra. Il regima zarista aveva ormai perso il controllo con la realtà della Russia. Nei ultimi anni del XIX secolo aveva avuto molte contraddizioni sociali. Nel 1861 lo zar migliorò la situazione abolendo la servitù della gleba; inoltre migliorò il sistema giudiziario, migliorò l’istruzione e attenuò la censura. In quel periodo maturò presso larghi settori della borghesia e degli intellettuali un fenomeno di politicizzazione in relazione alla scoperta delle classi popolari e delle loro durissime condizioni di vita. Da questo orientamento si originò il movimento populista; essi prospettavano una rivoluzione contadina e guardavano quindi alla comunità di villaggio. All’inizio del 1917 la Russia era un paese in una forte tensione sociale causata dall’andamento della guerra.

Continua a leggere ‘La rivoluzione russa’

I princìpi di Martin Lutero

Daniele ed Alessandro, 2E


settembre: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Inserisci il tuo email e riceverai gli aggiornamenti

Segui assieme ad altri 3 follower

Area sondaggi

statistiche

  • 224,288 visite